Basilica di San Nicola – Bari

Installazione: 18 luglio 2011
L’intera Basilica di San Nicola adiacente al mare e la sottostante Cripta erano totalmente aggredite dall’umidità di risalita con un livello di oltre 200 cm fuori terra. Nel luglio 2011 è stato avviato il processo di prosciugamento.

aquapol basilicasannicola 2
Basilica di San Nicola – Bari
aquapol_basilicasannicola_2Nella città vecchia di Bari sorge La Basilica che custodisce le reliquie di S. Nicola. Lo stile imponente di questa costruzione è il romanico. Ha il classico aspetto dell’architettura normanna, massiccio e sobrio.Non va tuttavia dimenticato il fatto che non si tratta di una chiesa costruita ex-novo, ma di un tempio edificato con il riutilizzo consistente di materiale del precedente edificio (la residenza del Catepano, il governatore greco-bizantino dell’Italia Meridionale tra il 968 ed il 1071). Entrando nell’edificio sacro e posizionandosi al centro si ha una visione globale: in alto il grandioso soffitto che Carlo Rosa di Bitonto realizzò tra il 1661 ed il 1771; in corrispondenza della navata centrale sono raffigurate scene della vita del Santo, con Adeodato riportato ai genitori, i naviganti salvati e il Concilio di Nicea, sempre in alto ma lateralmente sono visibili i matronei (a cui esternamente corrispondono le gallerie con gli esaforati), un pò più in basso si possono chiaramente notare i tre arconi trasversali costruiti nel 1458 e nel 1494 per rinforzare le strutture dopo il terribile terremoto del 1456. E’ anche visibile il pulpito ligneo del Seicento, all’interno del quale è installato il dispositivo Aquapol.

aquapol_basilicasannicola_3aquapol_basilicasannicola_4.jpg.ufo

Visualizza altro



Lascia un commento